D1 Milano utilizza cookies per offrire la migliore esperienza sul sito e per fornire annunci e contenuti personalizzati.
Navigando acconsenti alla nostra
Cookie Policy
SPEDIZIONE GRATIS SUGLI ORDINI A PARTIRE DA €100

Q & A con: Farnoush Hamidian, il modello iraniano sulla rappresentazione del Medio Oriente Women in Media

Dolce & Gabbana, Vogue Saudita e si può anche aggiungere D1 Milano a quella lista. Questi sono solo alcuni dei nomi presenti in curriculum eclettico del modello iraniano Farnoush Hamidian. l'architettura che è anche di portare il cervello al tavolo dopo aver studiato, interior design e microbiologia - - Anche se lei è basato in Germania a seguito di trasferimento dalla nativa Iran quattro anni fa, il 5 piedi 11 di altezza bellezza spende una dose significativa del suo tempo a Dubai . Mentre sul set nella popolosa città più degli Emirati Arabi Uniti per un servizio fotografico, ci siamo alzati vicino e personale con più recente stella campagna di D1 Milano, per parlare stereotipi musulmani, come è stato lavorare con Dolce & Gabbana, oltre a ciò che rende Dubai uno dei suoi posti preferiti in il mondo.

Cosa ne pensi della rappresentazione generale delle donne dalla vostra regione, da parte dei media?
I media non sono stati molto gentili con noi le donne del Medio Oriente, dal momento che la realtà non è vicino a quello che si vede in TV. Prima di tutto, le donne in Medio Oriente sono molto istruiti. Ho cinque scienziati nella mia famiglia e mia mamma economia studiato. Vi posso garantire che noi (gli iraniani) stiamo facendo bene. Naturalmente non tutte le leggi nel nostro paese sono con noi, ma mi dicono che paese è perfetta e ha leggi perfette. Come musulmani diciamo, “La perfezione non esiste, l'unica perfezione è Dio”. Le donne musulmane hanno i più grandi cuori. In realtà è parte della cultura di avere un buon cuore.

Non troppo tempo fa hai girato un editoriale per il debutto di Vogue Saudita issue.What ci si sente come essere parte di storia della moda regionale?
Ho girato per Vogue circa quattro o cinque volte, ma Vogue Saudita è l'arabo e io sono una signora iraniana, il che rende il tutto ancora più speciale. Si sentiva anche politico, nel senso che il resto del mondo pensa che le donne del Medio Oriente o le donne musulmane, vivono in una grotta o non hanno gusto. Molti hanno questa paura immagine di noi, ma Vogue Saudita può mostrare al mondo chi siamo veramente.

Che cosa ha fatto quel processo di collaborazione con Dolce & Gabbana assomigliare?
Non ho avuto di andare ad un casting per il lavoro, in quanto mi hanno prenotato senza vedermi. E 'stato probabilmente uno dei maggior parte dei lavori belle che abbia mai fatto. Tutti avevano un'energia così positivo ed era così umile e bello. Anna Dello Russo stile che riprese e lei è stata il mio idolo da quando sono davvero giovane. Da adolescente, ho sempre sperato che un giorno avrei avuto il suo senso dello stile. Abbiamo girato tutto nel corso di tre giorni, a ballare al bazar con le persone. E 'stato così cute.in Brasile.

Così, sei nato in Iran e con sede in Germania. Quello che vi tiene a tornare a Dubai?
Oltre a venire qui per lavoro, ho semplicemente piace essere a Dubai. Ci si sente come a casa. Quello che amo di più circa la città è il tempo, la sicurezza e l'ambiente multiculturale.

Cosa diresti è il bellissimo posto più al mondo che hai visitato finora?
I love Paris, principalmente per l'arte e l'architettura. Poi anche Bora Bora nella Polinesia francese, e Lisbona, Portogallo. Ma il posto più bello che abbia mai visto in vita mia, avrebbe dovuto essere l'Iran.